Embiid stabilisce nuovi record: ecco tutti i primati del campione

Embiid stabilisce nuovi record: ecco tutti i primati del campione
Embiid (Instagram)

Nella notte che ha unito appassionati e addetti ai lavori davanti ai televisori e ai tabelloni luminosi degli stadi, un nome ha risuonato con forza nelle arene della NBA: Joel Embiid, il colosso dei Philadelphia 76ers, ha inciso il suo nome nel pantheon del basket con una performance che si può tranquillamente definire epica.

Il pivot camerunense si è immerso in una di quelle serate in cui ogni tiro sembra avere la traiettoria benedetta dagli dei del basket, ogni movimento sfida la coreografia più perfetta, e la difesa avversaria sembra soltanto una comparsa in uno show che ha come unica stella lui, Joel Embiid.

La squadra di Philadelphia ha assistito a una sinfonia di canestri che ha avuto come principale esecutore il loro numero 21. Benché il concetto di squadra sia fondamentale in ogni sport, ci sono momenti in cui un singolo giocatore si eleva a tal punto da diventare non solo il fulcro dell’azione ma l’intero spettacolo. E Embiid ha fatto propria la scena con una serie di record che hanno mandato in visibilio il pubblico e fatto inarcare le sopracciglia degli storici del gioco.

Joel Embiid ha guidato i suoi Sixers alla vittoria con una prestazione che ha infranto record su record. Il suo tabellino personale ha registrato numeri da capogiro: punti accumulati uno dopo l’altro con una varietà offensiva che spaziava dai layup devastanti alle triple chirurgiche, dai tiri liberi alla finezza dei mid-range shots.

Embiid si è ormai iscritto nella storia Nba

Non è stato soltanto un trionfo personale per Embiid, ma anche una dimostrazione di potenza che ha inviato un chiaro messaggio alle altre squadre della lega: i 76ers non sono una compagine da sottovalutare e il loro asso nella manica è un gigante che, quando è in serata, sembra inarrestabile.

L’impresa del camerunense non si è limitata alla pura e semplice segnatura. Embiid ha dominato anche a rimbalzo, tenendo a bada gli avversari sotto entrambi i canestri con una presenza fisica che ha pochi eguali nella lega. La sua difesa, spesso sottovalutata a causa dell’occhio che cade inevitabilmente sui suoi spettacolari punti, è stata una lezione di timing e posizionamento, un’arte che il numero 21 ha esibito con maestria.

Inoltre, i suoi assist non sono stati da meno, mostrando una visione di gioco che trascende il ruolo di centro tradizionale. Embiid ha saputo trovare i compagni in posizione favorevole, dimostrando ancora una volta che il suo contributo in campo non si limita a un singolo aspetto del gioco.

Con una notte da incorniciare, Joel Embiid ha scritto un’altra pagina della sua già brillante carriera. I fan dei 76ers possono andare a letto con il sorriso, sapendo che quando la loro stella brilla con tale intensità, l’NBA si illumina di una luce particolare, quella dei campioni che non solo giocano a basket, ma che lo reinventano ad ogni azione. La domanda che ora serpeggia nell’aria è una sola: quale sarà il prossimo record a cadere sotto i colpi del fenomenale Joel Embiid?