La determinazione di Embiid: tra infortunio e record, la stella dei Sixers pronta a rientrare

La determinazione di Embiid: tra infortunio e record, la stella dei Sixers pronta a rientrare
Embiid

Il colosso del parquet, Joel Embiid, ha mandato il mondo della palla a spicchi in subbuglio! Dopo aver incassato un colpo brutale a fine gennaio, in uno scontro titanico contro i Golden State Warriors, il fenomeno camerunense è stato costretto a uno stop forzato a causa di un infortunio alla gamba che lo ha messo al tappeto. Ma attenti, tifosi e seguaci del basket, perché la notizia bomba è che Embiid ha messo nel mirino un ritorno spettacolare entro questa stessa stagione!

Il gigante dell’NBA, con un curriculum da far invidia a qualsiasi campione, non si è arreso di fronte all’avversità. E d’altronde come potrebbe, dopo essere stato il protagonista di una stagione da record, con numeri da Most Valuable Player in carica che lasciano senza fiato? Pensate un po’, stava registrando una media di punti tale da superare addirittura i minuti giocati – una prodezza che nel più prestigioso campionato di basket al mondo solo l’astronomico Wilt Chamberlain era riuscito a compiere nella stagione 1962-63. Numeri di ESPN alla mano, non c’è dubbio sulla statura mitologica di questo atleta!

Non è finita qui, perché il nostro Embiid non era certo intenzionato a fermarsi al traguardo già raggiunto.

Embiid ha tanta voglia di tornare e stupire

Aveva infatti accumulato una serie di prestazioni monstre, con 16 partite filate a segnare almeno 30 punti e 10 rimbalzi, eguagliando niente meno che Kareem Abdul-Jabbar e puntando dritto a superare il record di Chamberlain. E come non ricordare le sue 22 gare consecutive con 30 o più punti, inclusa quella leggendaria partita contro i San Antonio Spurs, dove ha letteralmente incendiato il parquet con ben 70 punti?

L’incredibile centro, dominando ogni angolo del campo da gioco, stava scalando vette inesplorate e lui stesso ha confessato la frustrazione per l’imprevisto stop. Sentiva che c’era ancora margine, ancora un livello superiore da raggiungere, sia fisicamente che tecnicamente. Per lui, quell’infortunio non è stato solo un contrattempo, è stata una sfida da superare. E la partita da 70 punti? Una goduria pura per chi ama lo sport, un episodio che lo ha catapultato nell’Olimpo dei grandi, rendendo la sua fame di vittoria ancora più vorace.

Ma non temete, appassionati del basket, perché il leone non ha perso il suo ruggito. La determinazione brucia nelle sue parole, l’intenzione ferma di tornare in campo e riprendere esattamente da dove ha lasciato. Embiid non è tipo da arrendersi, e la promessa è quella di un rientro che farà tremare i tabelloni e infiammare gli spalti. La leggenda vive, e il piano è tracciato: Joel Embiid tornerà a dominare il mondo del basket, un rimbalzo e un canestro alla volta!