Stano e Palmisano sfiorano l’oro a Modugno!

Stano e Palmisano sfiorano l’oro a Modugno!
Stano Palmisano

La prima competizione italiana di una nuova specialità olimpica, la staffetta mista di marcia sulla distanza di maratona, si è tenuta a Modugno, in provincia di Bari. Questa gara sarà presente alle prossime Olimpiadi di Parigi, dove si assegneranno le medaglie il 7 agosto, sei giorni dopo la 20 km del 1° agosto. I protagonisti di questa gara erano gli atleti olimpici Massimo Stano e Antonella Palmisano, che hanno debuttato ottenendo un secondo posto.
La coppia italiana è stata superata dal duo cinese composto da Yang Jiayu, campionessa mondiale nella 20 km, e Wang Kaihua, finalista olimpico e mondiale.

La gara è stata caratterizzata da condizioni meteo difficili, con temperature basse e forti raffiche di vento. Nonostante ciò, gli atleti italiani hanno condotto la gara fin dall’inizio, sostenuti dal pubblico locale. Tuttavia, nella fase finale, Yang Jiayu ha superato Palmisano a sei chilometri dal traguardo, portando la Cina alla vittoria con un tempo di 2h59:09. L’Italia, con Stano e Palmisano, ha concluso seconda con un tempo di 2h59:30, mentre la terza posizione è stata occupata da un’altra coppia italiana, Francesco Fortunato e Valentina Trapletti, con un tempo di 3h04:41.

Tempi di gara dei 2 olimpionici

In questa gara, Stano ha corso due frazioni più lunghe, coprendo gli 11,195 km iniziali in 45:00 e gli altri undici giri in 44:25. Palmisano ha invece disputato due frazioni da 10 km, con tempi di 45:06 e 44:59. Il prossimo appuntamento internazionale per questa specialità sarà i Mondiali di marcia a squadre ad Antalya, in Turchia, il 21 aprile, dove verranno qualificate 22 staffette per le Olimpiadi di Parigi.

Stano si è mostrato contento del suo esordio

Stano ha espresso soddisfazione per il debutto in questa nuova specialità, pur ammettendo di doversi ancora abituare. Ha commentato che nella prima frazione si è sentito a suo agio e che ha avuto sensazioni migliori rispetto ai test precedenti. Durante il periodo di recupero, ha avuto la possibilità di muoversi in un’area delimitata, ma ha riscontrato alcune difficoltà nella seconda frazione. Ha anticipato che la sua prossima gara potrebbe essere la 20 km di Taicang, in Cina, il 3 marzo.

Palmisano: sensazioni positive

Palmisano, dal canto suo, ha riferito di aver avuto sensazioni positive durante la gara, grazie anche al lavoro svolto nel raduno in Spagna. Ha evidenziato che i tempi ottenuti sono stati migliori delle aspettative e che la gara è stata importante per raccogliere dati e testare il protocollo di mobilità passiva preparato per il periodo di pausa tra le due frazioni. Ha espresso entusiasmo per aver gareggiato nella sua Puglia e ha annunciato il suo impegno nelle prossime competizioni, inclusi gli Assoluti indoor di Ancona nei 3000 metri.